Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 614. Rimodulazione del Contributo Autonoma Sistemazione.

CON ORDINANZA N. 650/2020 I TERMINI DI CUI ALL’ART. 1 COMMA 1 DELL’ORDINANZA 614/2019 SONO STATI PROROGATI DI 60 GIORNI

Il 19 novembre 2019 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale l’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 614 avente ad oggetto: “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile conseguenti agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo a partire dal giorno 24 agosto 2016”.

Nuclei familiari alloggiati nelle strutture ricettive:
entro il 17 febbraio 2020 (90 giorni dalla pubblicazione dell’Ordinanza):
i nuclei familiari alloggiati nelle strutture ricettive decadono dal diritto di usufruire della sistemazione alberghiera, salvi i casi previsti dall’art. 5 commi 3, 4, 5 e 6 dell’Ord. 614/2019. I nuclei familiari alloggiati nelle strutture ricettive che rientrano nei casi previsti dall’art. 5 commi 3, 4, 5 e 6 dell’Ord. 614/2019 entro il 17 febbraio 2020 dovranno compilare una dichiarazione relativa al possesso dei requisiti previsti dall’articolo 1 dell’Ord. 614/2019 e allegare la documentazione richiesta.
Fermo restando che è garantita l’ospitalità presso le strutture ricettive fino al 17 febbraio 2020, i nuclei che intendono usufruire del CAS dovranno presentare la domanda secondo le modalità previste dalle Ordinanze 388/2016, 408/2016 e 614/2019.

Nuclei familiari beneficiari di CAS:
entro il 18 marzo 2020 (120 giorni dalla pubblicazione dell’Ordinanza) tutti i beneficiari di CAS dovranno compilare una dichiarazione da presentare al Comune di Muccia relativa alla permanenza dei requisiti per beneficiare del CAS secondo le modalità e i tempi previsti dall’Ord. 614/2019.
Dal 19 marzo 2020 decadranno dal diritto al CAS:
– i nuclei familiari che non possiedono i requisiti richiesti dall’Ordinanza 614/2019;
– i nuclei familiari che non presentano la dichiarazione entro il 18 marzo 2020.

Nuclei familiari assegnatari di SAE o di alloggio acquisito ai sensi dell’art. 14 DL 8/2017 (cd. invenduti):
entro il 18 marzo 2020 (120 giorni dalla pubblicazione dell’Ordinanza) i nuclei familiari a cui è stata assegnata una SAE o è stato assegnato un alloggio acquisito ai sensi dell’art. 14 DL 8/2017 (cd. invenduti), che alla data degli eventi sismici dimoravano stabilmente, in locazione o comodato d’uso nell’abitazione resa inagibile dal sisma, dovranno compilare una dichiarazione da presentare al Comune di Muccia ai sensi dell’art. 3 comma 6 dell’Ord. 614/2019.

 

Allegati

ocdpc 614 del 12 novembre 2019 [PDF - 301 KB - Ultima modifica: 31/12/2019]

Dichiarazione Strutture ricettiv Art 5 [DOCX - 31 KB - Ultima modifica: 13/02/2020]

Impegno-proprietario [DOCX - 26 KB - Ultima modifica: 13/02/2020]

Dichiarazione proprietari diritti reali art. 1 [DOCX - 30 KB - Ultima modifica: 13/02/2020]

Dichiarazione acquisto abitazione Art 2 [DOC - 172 KB - Ultima modifica: 13/02/2020]

Dichiarazione-locatari-comodatari- assegnatari SAE-invenduto [DOCX - 30 KB - Ultima modifica: 13/02/2020]

modulo rimodulazione CAS Art 3 [DOCX - 29 KB - Ultima modifica: 05/03/2020]

Dichiarazione-proprietari-dirittirealigodimento-SAE-invenduto (1) [DOCX - 52 KB - Ultima modifica: 11/03/2020]

Contenuto inserito il 31/12/2019
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità